fbpx

Chi cerca un’intolleranza, in genere lo fa per risolvere problemi permanenti o migliorare la risposta del suo fisico in relazione alla perdita di peso.
Solo i test effettuati mediante prelievo ematico hanno valore scientifico diagnostico  gli altri hanno la stessa attendibilità dell’oroscopo.
Esclusiva Studio Axia diet Club gli unici test di intolleranza alimentare riconosciuti dal ministero della Salute in Italia.
Le sostanze continue si possono raggruppare in categorie di alimenti ben definite:

  • Carboidrati complessi (pasta, riso, fiochi d’avena, farina ecc.)
  • Latte e latticini
  • Lieviti (chimici e non: pane, pizza, biscotti, grissini, cracker, fette biscottate, dolci, dadi da brodo, lievito di birra; anche quelli a fermentazione naturale, dove si impiega una pasta madre lievitata che si passa da un impasto all’altro)
  • Olio vegetale
  • Burro e margarina
  • Tè, caffè, alcolici (aceto compreso)
  • Frutta e verdura
  • Salumi
  • Soia e leguminose
  • Carne
  • Pesce
  • Uova
  • Cacao

È possibile definire una dieta che contenga solo alimenti a cui un individuo non sia intollerante. Perché si possa parlare di intolleranza deve esserci un miglioramento a gradino. Miglioramenti parziali non sono compatibili con il concetto di intolleranza: se ho un problema ed elimino la causa il problema deve sparire. Con  il test si possono inserire anche additivi e conservanti cioè sostanze con le quali siamo in contatto permanentemente, per esempio un colorante o un gelidificante. Se alla fine del test nulla è cambiato: o non si è intolleranti a nulla e  si vuole continuare la ricerca si possono restringere ulteriormente gli alimenti base effettuando una dieta a rotazione, che è il gold standard per scovare le intolleranze alimentari . Se invece c’è stato il miglioramento a gradino, settimana per settimana si incominciano a reintrodurre le categorie (una per volta) fino a scoprire su un nuovo peggioramento e la quantità minima tollerata.

Ricordiamoci che nel frattempo il paziente ha iniziato un percorso dimagrante o ricostituente. Quando c’è un problema di natura alimentare il Dr. G.Varriale con il suo Staff riesce quasi sempre a determinarlo ed a  proporre un programma alimentare personalizzato  adatta “alle circostanze”.


Hit Counter provided by technology news